Xxxxxxxxx

INFO & CONTATTI: PATRICK GASPERINI ​GUIDA ALPINA UIAGM – ELI SOCCORRITORE

Via Stefani 1/a 38055 Tezze Valsugana (TN) | gasperinipatrick@gmail.com gasperinipatrick@pec.it MOBILE +39 3519230411

ciaspolate valsugana

facebook
instagram
whatsapp

PARTNERS

LINKS UTILI

meteo
webcam.jpeg
valanghe
hut
logo tana del lupo fondo trasparente
logo canyonof dolomites2.jpeg
logo_blum_nero
esecutivo logo apt sostenibilita

VALANGHE

RIFUGI

WEBCAM

METEO

Selvaggio Blu

Extreme

MAGGIO, SETTEMBRE O OTTOBRE 2023

 

INFORMAZIONI

Sicuramente il percorso più complesso nel Supramonte, il percorrere da nord a sud il famoso trekking Selvaggio Blu.
Solo alcuni i tratti in comune ma poi rimane a se stante, seguendo una serie di aeree cenge, ferrate a picco sul mare e lunghe calate in corda spettacolari.
Ogni tappa è più bella dell’altra e regala delle emozioni e scorci unici, attraverso ferrate aeree, calate lunghe fino a 60mt, grotte che ci fanno da collegamento da una parte all’altra della montagna, cenge esposte e spiagge mozzafiato. Ecco perché è richiesto passo sicuro, abitudine al camminare su sentieri impegnativi e confidenza con l’esposizione.
Consiglio vivamente ci siano già delle esperienze in ferrata o arrampicate e alpinismo.
Le difficoltà tecniche e le emozioni non mancano, una vera avventura, è veramente “EXTREME” ma non prendere il termine alla lettera, la sicurezza è sempre garantita dalla Guida Alpina che in ogni momento in caso di necessità vi metterà a proprio agio.
Propongo il trekking come una vera e propria vacanza, ecco perché mi appoggio ad una società di logistica locale, che effettua il trasporto da inizio a fine tappa, di tutti i bagagli pesanti come cambio vestiti, attrezzature cucina e bivacco, cibo e bevande.
Nel Selvaggio Blu Extreme cammineremo con uno zaino leggero con il necessario per il pranzo e l'attrezzatura alpinistica quando necessaria, questo per non affaticarsi e godere dei meravigliosi scorci e panorami che il Golfo di Orosei ci offre.
Non mancherà la possibilità di farsi una doccia a fine di ogni tappa.
Ogni tappa ha le sue particolarità ma tutte hanno in comune la discesa verso il mare alla loro conclusione, dove il pomeriggio si potrà godere di un bel bagno rinfrescante in alcune tra le più belle spiagge della Sardegna.
Le cene sono preparate dalla Guida con prodotti locali freschi, da grigliate di pesce a grigliate di carne a primi piatti il tutto accompagnato da Cannonau e Mirto da locali.
Dormiremo con materassino e sacco a pelo sotto le stelle vicino a queste meravigliose spiagge (in tenda se lo desiderate), cullati dal suono delle onde del mare.

img_20220516_172605scal2.jpeg
logo patrick per sito trasparente

QUANDO: 8/13 maggio 2023 - 29 maggio / 3 giugno 2023  - 25/30 settembre 2023 - 2/7 ottobre 2023


ITINERARIO:

Primo giorno Ritrovo presso il B&B a Santa Maria Navarrese verso le 17:00 di pomeriggio per un briefing con la Guida e sistemazione dei bagagli. Vi sarà fornito ogni due partecipanti, un bidone stagno dove metterete le vostre cose da portare durante il tour. La valigia potrà essere lasciata al B&B e recuperata al ritorno.​

calendar
placeholder
_lcr6743 capra.jpeg

Secondo giorno Partiamo in jeep dal paese per un transfer di circa 1 ora fino a località Margine, nel Supramonte di Baunei. Ci attendono spazi immensi, grandi pareti e strapiombi che di affacciano su profondissime gole. La giornata sarà indimenticabile per il grande silenzio, per gli scorci e grande diversità di panorama.
È una tappa in discesa passando per la foresta primaria di Bàcu Addas prima di arrivare ad una vera e propria cengia, S’Istrada Longa. Superata questa, scendiamo a Sa E’na tramite uno scalone in tronchi che ci porta sul fondo della Codula lungo la quale arriveremo alla sterrata che passando per Plan’e Murta in venti minuti conduce a Cala Sisine.

ii extreme
1140412.jpeg

Terzo giorno La tappa di oggi è adrenalinica e spettacolare. Iniziamo risalendo una traccia che ci porta ad una pietraia che risaliamo senza traccia evidente per poi attraversare un bosco di lecci. Indossiamo casco, imbrago e kit da ferrata e iniziamo con una calata di 10mt per arrivare nel vivo della giornata, la ferrata di Plumare dove al termine seguono due calate rispettivamente 30 e 50mt che ci depositano proprio sul sentiero del Selvaggio Blu Classico. Seguiamo a ritroso il tracciato del Classico per poi abbandonarlo e scendere per arrivare alla calata di 45mt che ci fa arrivare a Cala Biriala. Qui d’obbligo un bel bagno in questa baia paradisiaca, cena in spiaggia e poi ci trasferiamo con solo necessario per la notte nella zona apposita nel boschetto poco sopra.

iii extreme
20220516_7calate-7845.jpeg
20220516_7calate-8817.jpeg

Quarto giorno Quarto giorno Alta giornata adrenalinica con ben 9 calata e panorami fuori dal comune. Risalendo da Cala Biriala dopo aver superato una scala metallica, abbandoniamo il tracciato per affrontare una calata di 30mt che ci deposita in un bosco sospeso tra mare e pareti verticali. La traccia si alterna a brevi tratti dove è necessaria una corda fissa per arrivare ad una vecchia iscala fuste che saliamo e ci porta sul sentiero del Selvaggio Blu. Qui risaliamo lungo la traccia del Classico fino a degli enormi lecci per poi abbandonarla e andare verso est all’inizio delle Calate di Bacu Padente. Dopo le prime tre calate entreremo in una grotta ipogea dove al suo termine proseguiremo con altre calate per arrivare ad uno spettacolare traverso sul mare, che attrezzerò con corda fissa, arrivando così al nostro punto tappa, la Grotta del Fico.

iv extreme
p1070762.jpeg

Quinto giorno Inizio giornata super verticale, saliamo la ferrata arrugginita arrigginita sopra la nostra testa per 25 mt fino al boschetto soprastante. Tappa lunga e varia, incroceremo molte volte Selvaggio Blu Classico. Attraversiamo del boschi sospesi e tratti esposti fino ad affacciarsi su Bacu Mudalòru. Risalendo sulla sponda destra del Bacu arriviamo al tratto tecnico di giornata, un traverso esposto seguito da due tronchi in ginepro da scalare per arrivare alla esposta e caratteristica fenditura orizzontale, dove voglia o non si voglia, bisogna strisciare spingendosi lo zaino davanti a se. Si continua attraversando un bosco sospeso fino ad uno spigolo molto panoramico da dove è possibile ammirare la spiaggia di Mariolu. Seguiamo una traccia esile per arrivare sopra la spiaggia dove affronteremo due calate, la seconda di 60mt che ci deposita sugli scogli a pochi metri dalla ghiaia bianca della spiaggia. Qui d’obbligo un bel bagno in questa baia paradisiaca, cena in spiaggia e poi ci trasferiamo con solo necessario per la notte nella zona apposita nel boschetto poco sopra.

v extreme
_lcr7566.jpeg

Sesto giorno Eccoci arrivati all’ultimo giorno di Selvaggio Blu Extreme. Dalla zona del Forno di Mariolu saliamo per comodo sentiero fino ad individuare una traccia verso sud che ci porta al termine della ferrata di Goloritzé da dove potremmo affacciarci a picco sul mare e vedere la caratteristica Aguglia in lontananza. Scendiamo la ferrata, dopo aver indossato l’attrezzatura di sicurezza, foto di rito e proseguiamo Su Ledere ‘e Goloritzé superando 3 frane utilizzando delle corde fisse fino ad arrivare su una placca perfetta dove ci caleremo a ridosso del mare. Si aggirano degli enormi massi ed eccoci in spiaggia dove potremmo goderci del meritato relax e godere dell’acqua caraibica per un bagno. Più tardi con gommone si rientra a Santa Maria Navarrese, cena e pernottamento.

vi extreme
dji_fly_20221007_160608_550_1665164251987_photo stella.jpeg

Settimo giorno Colazione e scioglimento del gruppo.

euro

PREZZO: 1.300€ a partecipante - minimo di 5 partecipanti

 

INCLUSO

- Guida Alpina UIAGM, assicurazione RC e sue spese
- organizzazione e logistica da parte dell’agenzia locale
- pernottamento in B&B o hotel del primo e sesto giorno
- Trasferimento in fuoristrada in loc. Màrgine circa 1h
- Rientro in gommone da Cala Goloritzè a Santa Maria Navarrese
- Cene per tutti i giorni di trekking
- Pranzo al sacco per tutti i giorni di trekking
- Colazioni per tutti i giorni di trekking
- Trasporto bagagli personali (sacco a pelo, materassino, ricambi e oggetti personali stivati
   in bidone che vi sarà fornito 30lt di volume a persona)
- Utilizzo tenda Salewa Micra 2/Denali 2 in caso di brutto tempo
- Incontro di persona o via telematica una volta definito il gruppo per delucidazioni
   e per conoscerci.


NON INCLUSO
- Spese viaggio A/R per la Sardegna e trasferimento dall’aeroporto a Santa Maria Navarrese e viceversa
- Tassa Comunale Selvaggio Blu € 30,00 a personaper mantenimento salvaguardia ambientale e accesso alla spiaggia di Cala Goloritzé
- Assicurazioni facoltative
- cena del primo e settimo giorno
- Tutto quello non riportato nella voce INCLUSO.

 

PREREQUISITI RICHIESTI
- Buona condizione fisica per coprire dislivelli fino a 1000 metri al giorno
- Capacità di adattamento al campeggio all’aperto e alla condivisione all’interno del gruppo
- Ottime doti di equilibrio, self-control, tecnica di camminata in montagna
- Esperienza base su vie ferrate o arrampicata

COSA PORTARE
- Zaino 30lt senza troppe fettucce per evitare che si impigli

- Sacco a pelo medio-leggero temperatura confort 5/10°C

- Materassino spessore minimo 8cm
- Imbragatura, può andare bene anche tipo da scialpinismo

- Kit da ferrata, 2 moschettoni a ghiera e spezzone di corda 9/9.5mm da 3mt

- Caschetto da alpinismo

- Lampada frontale

- Tazza, piatto e posate
- Scarpe da trekking collaudate
- Scarpette da scoglio per chi vuole

- Ciabatte o sandali per la sera

- Giacca antipioggia leggera in Gore-Tex o similare

- Piumino leggero

- Felpa in pile leggero

- Cappellino, crema e occhiali da sole
- Fascia tubolare tipo Buff

- Crema solare+doposole, repellente insetti

- Telo bagno, asciugamano e costume

- I bastoncini da trekking non sono necessari e spesso sono di intralcio
   per cui non li consiglio

- Battery pack (cellulare, dispositivi elettronici)

 

Partecipanti minimo 5

rucksack

COME ARRIVARE

A disposizione per aiutarvi e consigliarvi su come arrivare in Sardegna.
E’ possibile condividere il viaggio con altri partecipanti per dividere e ridurre le spese.
Per coloro che viaggiano in aereo su Cagliari o Olbia è possibile programmare un transfer NCC con agenzia locale

Se volete informazioni sul SELVAGGIO BLU CLASSIC o SELVAGGIO BLU FAST cliccate sui testi evidenziati.

Come creare un sito web con Flazio