Xxxxxxxxx

INFO & CONTATTI: PATRICK GASPERINI ​GUIDA ALPINA UIAGM – ELI SOCCORRITORE

Via Stefani 1/a 38055 Tezze Valsugana (TN) | gasperinipatrick@gmail.com gasperinipatrick@pec.it MOBILE +39 3519230411

ciaspolate valsugana

facebook
instagram
whatsapp

LINKS UTILI

PARTNERS

valanghe
meteo
webcam.jpeg
hut
logo tana del lupo fondo trasparente
logo canyonof dolomites2.jpeg
logo_blum_nero
esecutivo logo apt sostenibilita

VALANGHE

METEO

RIFUGI

WEBCAM

Selvaggio Blu

Classic

MAGGIO O SETTEMBRE 2023

INFORMAZIONI

Una settimana immersi nella natura più selvaggia, tra scogliere e mare cristallino, tra antichi sapori e
autentiche tradizioni.
Selvaggio Blu, il trekking più bello e impegnativo d'Italia, che sono a proporvi dopo molti anni di esperienza, è una rivisitazione del percorso originale.
Ho deciso di unire e proporvi tutti i punti più belli ed emozionanti del Selvaggio Blu su misura per Voi. Voglio proporre il Selvaggio Blu come una vera e propria vacanza, ecco perché mi appoggio ad una società di logistica locale, che effettua il trasporto da inizio tappa a fine tappa, di tutti i bagagli tra vestiario, attrezzature cucina e bivacco, cibi e bevande.
Nel Selvaggio Blu Classic cammineremo con uno zaino leggero con il necessario per il pranzo e l'attrezzatura alpinistica quando necessaria, questo per non affaticarsi e godere dei meravigliosi scorci e panorami che il Golfo di Orosei ci offre.
Non mancherà la possibilità di farsi una doccia a fine di ogni tappa.
Ogni tappa ha le sue particolarità, i primi due giorni abbiamo la possibilità di fare il bagno durante la tappa ma poi ceniamo e dormiamo “in montagna” vista mare mentre nelle altre giornate terminiamo la tappa nelle più belle spiagge della Sardegna.
Le cene sono preparate dalla Guida con prodotti locali freschi, da grigliate di pesce a grigliate di carne a primi piatti il tutto accompagnato da Cannonau e Mirto da locali.
Dormiremo con materassino e sacco a pelo sotto le stelle (in tenda se lo desiderate), e nelle ultime tappa saremmo cullati dal suono delle onde del mare.

1140366.jpeg
logo patrick per sito trasparente

QUANDO: 2/7 maggio 2023 - 12/17 settembre 2023


ITINERARIO:

Primo giorno Ritrovo presso il porto di Santa Maria Navarrese entro le 11:00 del mattino. Trasferimento in Jeep a Pedra Longa da dove inizieremo la nostra avventura. tappa d’ambientamento che da subito fa pregustare le bellezze del selvaggio blu passando per la spettacolare guglia di Pedra Longa, la salita sull’aerea cengia Giradili dalla cui metà si può prendere una deviazione più tecnica per salire lo Scalone di Sos Oggiastros, un tratto attrezzato che supera delle brevi pareti verticali e alcune cenge esposte arrivando così alla cresta di Punta Giradili. Da qui faremo ci dirigiamo verso l'Ovile Us Piggius, fantastico ovile di proprietà della famiglia di Battista, un pastore di antiche tradizioni dove con l'aiuto dei famigliari ci preparerà una cena prelibata con prodotti di produzione propria e ci farà dormire in un ovile restaurato di spettacolare bellezza.

 

         Durata: 5/6 ore               Dislivello: 800mt

calendar
placeholder
dislivello
circular-clock
_lcr6769 cibo.jpeg

Secondo giorno ci attende una tappa con difficoltà di orientamento e i primi passaggi di arrampicata con un breve tratto di III grado per superare il Bacu Tenadili. Costeggiando poi la scogliera per circa un’ora perdiamo quota fino ad arrivare alla splendida insenatura di porto Pedrosu dove potremmo fare il primo bagno per lavarci di dosso le fatiche. Recuperate le energie ripartiamo alla volta di Genna e’Modregu che raggiungeremo in circa 3 ore di cammino, una location fantastica, un vero e proprio balcone sul mare per poi cenare e passare la notte.

 

         Durata: 8 ore                   Dislivello: 700mt

dislivello
circular-clock
dscn6606 scal.jpeg

Terzo giorno iniziamo a fare sul serio, ci attende la ferrata di Goloritzé. Partenza in discesa verso Punta Salinas per godere della magnifica vista su Cala Goloritzè Patrimonio dell’Unesco dove spicca la guglia, meta di arrampicatori da tutto il Mondo. Meritato bagno a Cala Goloritzè e subito ad indossare imbragatura e casco per superare una placconata bianca a ridosso della spiaggia che ci conduce ai famosi Su Ledere di Goloritzé, cenge molto esposte dove andremo a superare 3 frane e arrivare alla ferrata di Goloritzè costruita nel 2014. Terminata la ferrata, tolto imbrago e casco in breve tempo e in discesa arriviamo a Cala Mariolu dove ceneremo e passeremo la notte.

 

         Durata: 6 ore                   Dislivello: 300mt

dislivello
circular-clock
20220516_7calate-7842 marilou.jpeg
img_20221009_090235 cala.jpeg

Quarto giorno ci attende un’altra giornata con calate e passaggi esposti. Si risale affianco alla frana che sovrasta la spiaggia per affrontare un traverso esposto che ci conduce ad un belvedere e successivamente in un bosco che attraverseremo fino a dove ci aspetta una calata mozzafiato di 45 metri completamente sospesi nel vuoto, subito dopo una cengia obliqua da superare a gattoni e una calata di 40 metri che ci farà atterrare nella grotta di Mudaloru. Proseguiamo salendo un ghiaione per poi attraversare dei boschi sospesi fino ad arrivare alla Grotta 5 Stelle, dove seguiranno alcune calata per arrivare alla Grotta del Fico, dove dormiremo su un pontile tra roccia e mare.

 

         Durata: 6/7 ore               Dislivello: 450mt

dislivello
circular-clock
20220516_7calate-8863grotta.jpeg

Quinto giorno parte con un traverso sugli scogli per poi entrare in una grotta, dove ne usciamo al suo termine per risalire tramite cenge e sentiero a Ololbizzi, Percorriamo un comodo sentiero che abbandoneremo dopo poco per scendere nella gola di Sa Nurca e tramite delle calate arrivare alla spettacolare calata di 50 metri che porta direttamente sulla spiaggia di Cala Biriola, spiaggia dalla bellezza indescrivibile. Bagno obbligatorio per poi continuare fino a Cala Sisine percorrendo i boschi di Orronnoro terminando con le ultime due calate. Arriveremo alla spiaggia di Sisine pieni di emozioni, un abbraccio a tutti, foto obbligatoria dei Selvaggi e corsa di gruppo tuffandosi in mare per togliersi di dosso le fatiche. Ad ora di cena ci trasferiamo al vicino locale, Su Coile dove possiamo farci una bella doccia e cenare come dei gran signori a tavola. Dormiremo sempre nei nostri sacchi a pelo.

 

         Durata: 8 ore                   Dislivello: 500mt

dislivello
circular-clock
img_20221014_154808.jpeg

Sesto giorno colazione, per chi lo desidera bagno e poi trasferimento a Santa Maria Navarrese con il gommone.
Ci salutiamo con lo zaino carico di emozioni e gli occhi carichi di immagini pazzesche.

*possibilità di lasciare i bagagli presso deposito custodito e possibilità di doccia presso marina del porto.

euro

PREZZO: 950€ a partecipante - minimo di 6 partecipanti

*per gruppi di almeno 6 partecipanti possibilità di organizzazione in altre date
 

INCLUSO
- Guida Alpina UIAGM, assicurazione PC e sue spese
- organizzazione e logistica da parte dell’agenzia locale
- Rientro in gommone da Cala Sisine a Santa Maria Navarrese
- Cene per tutti i giorni di trekking
- Pranzo al sacco per tutti i giorni di trekking
- Colazioni per tutti i giorni di trekking
- Trasporto bagagli personali (sacco a pelo, materassino, ricambi e oggetti personali stivati
   in bidone che vi sarà fornito 30lt di volume a persona)
- Utilizzo tenda Salewa Micra 2/Denali 2 in caso di brutto tempo
- Incontro di persona o via telematica una volta definito il gruppo per delucidazioni
   e per conoscerci.


NON INCLUSO
- Spese viaggio A/R per la Sardegna e trasferimento dall’aeroporto a Santa Maria Navarrese e viceversa
- Tassa Comunale Selvaggio Blu € 30,00 a personaper mantenimento salvaguardia ambientale e accesso alla spiaggia di Cala Goloritzé
- Assicurazioni facoltative
- cena del quinto giorno
- Tutto quello non riportato nella voce INCLUSO.

 

PREREQUISITI RICHIESTI
- Buona condizione fisica e resistenza per camminare da 6 a 8 ore al giorno
- Capacità di adattamento al campeggio all’aperto e alla condivisione all’interno del gruppo
- Buone doti di equilibrio, self-control, tecnica di camminata in montagna, assenza di vertigini

 

COSA PORTARE:

- Zaino 30lt senza troppe fettucce per evitare che si impigli

- Sacco a pelo medio-leggero temperatura confort 5/10°C

- Materassino spessore minimo 8cm
- Imbragatura, può andare bene anche tipo da scialpinismo

- Kit da ferrata, 2 moschettoni a ghiera e spezzone di corda 9/9.5mm da 3mt

- Caschetto da alpinismo

- Lampada frontale

- Tazza, piatto e posate
- Scarpe da trekking collaudate
- Scarpette da scoglio per chi vuole

- Ciabatte o sandali per la sera

- Giacca antipioggia leggera in Gore-Tex o similare

- Piumino leggero

- Felpa in pile leggero

- Cappellino, crema e occhiali da sole
- Fascia tubolare tipo Buff

- Crema solare+doposole, repellente insetti

- Telo bagno, asciugamano e costume

- I bastoncini da trekking non sono necessari e spesso sono di intralcio
   per cui non li consiglio

- Battery pack (cellulare, dispositivi elettronici)


 

Partecipanti minimo 6

rucksack

COME ARRIVARE
A disposizione per aiutarvi e consigliarvi su come arrivare in Sardegna.

È possibile condividere il viaggio con altri partecipanti per dividere e ridurre le spese.
Per coloro che viaggiano in aereo su Cagliari o Olbia è possibile programmare un transfer NCC con agenzia locale.

Se volete informazioni sul SELVAGGIO BLU EXTREME o SELVAGGIO BLU FAST cliccate sui testi evidenziati.

Come creare un sito web con Flazio